giovedì 25 febbraio 2021

Nel frattempo in Giappone

 

Non avendo ad oggi e fino almeno al 21 aprile prossimo notizie sulla pubblicazione del 16mo volume in Italia,in Giappone è intanto uscito il volume 17,questa settimana in discreta posizione nella classifica vendite.

Giorni fa sui social abbiamo potuto avere un'anteprima della grafica di copertina di Orpheus made in JPop,mentre la primavera si avvicina,ma non è dato ancora sapere a che punto della stessa potremo aspettarci l'inizio della pubblicazione di Skip Beat!

Bene,sia mai che venga a mancare anche il riferimento della mancanza di certezze sulle politiche editoriali per i manga su suolo italico...

domenica 14 febbraio 2021

5 manga da leggere per S.Valentino

Non è nelle mie abitudini,e non penso neanche diventerà un appuntamento fisso,dacchè S.Valentino non è di quelle ricorrenze che di solito suscitano il mio interesse,ma vista la fredda domenica in casa,quest'oggi ho deciso di proporvi delle letture a tema,pescate tra le mie va detto non vaste conoscenze mangose,ancora più limitate restringendo il campo alle storie d'amore in senso proprio,perchè,pur avendo letto in realtà parecchie serie di questo tipo,la maggiorparte mi è parsa talmente insipida che è semplicemente evaporata dai miei ricordi.In altri casi,pur essendo presente una love story magari anche molto bella e importante,questa tuttavia non costituiva il nucleo narrativo della vicenda.
Ecco come mai sono rimaste fuori serie come ad esempio Le rose di Versailles,Fullmetal Alchemist e altre ancora.
Infine,ci sono serie che a mio avviso propongono un'idea 'positiva' di amore,anche se magari sofferto e difficile.
Last but not least,mi sembra doveroso,dopo la considerazione precedente,precisare che mi sono dovuta imporre di inserire una sola serie del maestro Adachi,perchè altrimenti il catalogo sarebbe stato molto più ampio,ma non abbastanza vario.
Bando alle ciance,vado ad esporvi le mie personali e sindacabilissime proposte di lettura.
 
1) Hanakimi
 
Una commedia sentimentale assai carina e dolce,e anche piuttosto divertente.L'espediente narrativo che fa da innesco alla storia non brilla certo per originalità,in compenso però la storia è abbastanza fresca ed originale nello sviluppo,con un bel gruppo di personaggi molto ben caratterizzati e parecchi siparietti anche molto buffi.

 
Mizuki Ashiya è una ragazza di origine giapponese che vive negli Stati Uniti.Un giorno però decide di tornare in Giappone per incontrare il suo idolo,Izumi Sano,un ragazzo della sua età,campione di salto in alto.
Così si iscrive alla sua stessa scuola,ma siccome si tratta di un istituto maschile è costretta a fingersi un ragazzo;il suo piano tuttavia va in porto,tanto da ritrovarsi non solo nella stessa classe di Sano,ma anche a condividere la stessa stanza nel dormitorio della scuola.
Il suo travestimento però non si rivela particolarmente efficace,infatti la ragazza viene scoperta quasi subito dal medico della scuola,il dottor Umeda,che da quel momento diventerà il suo confidente,e dallo stesso Sano,che portandola svenuta in infermeria dopo un incidente si rende conto anche lui che Mizuki è in realtà una ragazza,senza però farne parola con nessuno,neanche con la stessa Mizuki,per non rischiare che la ragazza,alla quale si è nel frattempo affezionato,venga allontanata.
Questa situazione è naturalmente destinata a far nascere equivoci e problemi,perchè non è facile nascondere a tutti la propria identità di ragazza in un liceo maschile,e la stessa Mizuki,ottenuto quello che all'inizio era il suo obiettivo,ovvero conoscere Sano e diventarne amica,si rende conto che questo non le basta più e comincia a desiderare che lui la consideri diversamente,cosa che però ritiene impossibile dal momento che pensa lui la creda un ragazzo.
 
2) Lovely Complex
 
Altra commedia sentimentale,questa volta giocata almeno inizialmente su toni decisamente comici e qualche volta quasi caricaturali,tuttavia senza farsi mancare sfumature più delicate nel trattare con allegria ma anche molta dolcezza le pene d'amore di un cuore adolescente,posso dire di comprendere perfettamente Risa nel suo essersi innamorata di un amico,difatti Otani è decisamente anche il mio tipo.
 

 
Koizumi Risa e Otani Atsushi sono due ragazzi che hanno appena iniziato a frequentare le superiori,ed entrambi vivono un complesso a causa della loro altezza:Risa infatti col suo 1.72m si sente un pò troppo alta per essere una ragazza,mentre Atsushi è un ragazzo alto solo 1.56m;all'inizio il loro rapporto è un continuo litigare e stuzzicarsi che però dà vita a scenette molto divertenti,tanto che i due vengono ribattezzati da professori e compagni di classe "All Kanshin Kyojin" ,cioè come un famoso duo comico giapponese,i cui attori sono uno alto e uno basso.
I due comunque diventano presto buoni amici,pur continuando sempre a stuzzicarsi,ma quasi subito Risa si accorge di provare sentimenti di altra natura verso Otani,il quale da principio non se ne accorge,e quando lo fa,inizialmente la respinge,dicendo di non riuscire a considerarla diversamente da un'amica e da una partner comica.
Risa però non si dà per vinta,e...riuscirà a fargli cambiare punto di vista?
 
3) Honey and Clover
 
Stavolta seguiamo le vicende di un gruppo di ragazzi che si affacciano all'età adulta e ne esperiscono la durezza,armati come sono di cuori e sogni forse ancora troppo teneri ed indistinti.

 


Protagonisti della serie sono alcuni studenti di una scuola d'arte:tre di loro,Yuuta Takemoto,Shinobu Morita e Takumi Mayama vivono nello stesso fatiscente palazzo,e nonostante la sistemazione per molti versi scomoda e i loro limitati mezzi economici,hanno comunque occasione di godersi le piccole gioie della vita e momenti di allegria e spensieratezza.
Un giorno uno dei professori della scuola,Shuuji Hanamoto,presenta loro la nipote Hagumi,una ragazza di 18 anni che però ha l'aspetto di una bambina,e di lei s'innamorano sia Takemoto che Morita,manifestando ciascuno a suo modo i propri sentimenti,Morita in maniera più plateale,arrivando ad irritare la ragazza col suo atteggiamento,o quantomeno ad intimorirla,Takemoto invece,inizialmente non ben consapevole dei suoi sentimenti,accontentandosi di starle vicino come amico.
Del cast dei personaggi della serie fa parte anche Ayumi Yamada,un'abile ceramista e ragazza più bella e corteggiata della scuola,che però malgrado sappia di non essere corrisposta,è innamorata di Mayama,innamorato a sua volta della donna presso la quale lavora,Rika Harada,vedova e amica del professore Hanamoto.

4) Rough

Solo uno,ma un manga almeno di Adachi me lo dovete concedere,e la scelta è ricaduta su Rough perchè è una storia d'amore di una bellezza secondo me ineguagliabile,e perchè Touch,pur essendo una delle mie letture preferite in assoluto e non solo in ambito manga,è emotivamente quasi devastante.
 

 
 I protagonisti della storia sono due giovani liceali,Keisuke Yamato ed Ami Ninomiya, interpreti adachiani del celeberrimo dramma shakespeariano Romeo e Giulietta.
I due infatti sono studenti del primo anno dell'istituto superiore Eisen,ma soprattutto sono i rampolli di due famiglie rivali nella produzione di dolci artigianali.
Malgrado esista un tale pregiudizio tra di loro tuttavia,una serie di circostanze fortuite finiscono con l'avvicinarli portandoli via via ad approfondire sempre di più la reciproca conoscenza,finchè dalla passata indifferenza/antipatia i due matureranno un attaccamento sempre più forte,ostacolato però tanto dall'inimicizia tra le loro famiglie,quanto da altre circostanze non meno ingombranti,come il tacito fidanzamento esistente tra Ami ed Hiroki Nakanishi,amico d'infanzia e figlio di amici della sua famiglia.
 
5) Maison Ikkoku
 
Una serie che non ha bisogno di presentazioni,una bellissima storia d'amore che unisce con grande abilità sentimenti e comicità.
 

 
Kyoko Otonashi è una giovane vedova,ed ha appena accettato l'incarico di nuova amministratrice di una pensione di proprietà della famiglia del marito,stabile in cui risiedono Hanae Ichinose col marito e col figlio di 10 anni,Yotsuya,un individuo di cui per tutto il corso della serie non si capisce cosa faccia nella vita,Akemi Roppongi,giovane donna apparentemente piuttosto disinvolta che gira quasi sempre seminuda per casa e lavora come cameriera in un bar,e Yusaku Godai,il protagonista della serie,uno studente ronin che dall'inizio della storia troviamo impegnato a studiare per il secondo tentativo di ammissione all'università,ma che incontra serie difficoltà in questo dato che i suoi vicini sono impegnati quasi a tempo pieno ad organizzare festini a base di sakè in camera sua,e che s'innamorerà della nuova amministratrice quasi subito dopo l'arrivo di quest'ultima alla pensione.

venerdì 12 febbraio 2021

L'anno della mucca ^_^

 

Oggi inizia il nuovo anno secondo il calendario cinese,con il 2021 che secondo tale tradizione è l'anno del bue,qui rappresentato ovviamente dalla mucca di casa Sohma,il bel tenebroso Hatsuharu,Haru per gli amici:


Siccome ne abbiamo tutti gran bisogno,non possiamo lasciarci scappare neanche un'occasione per augurarci a vicenda tempi migliori,pace e serenità,e direi che caschiamo bene,infatti cosa c'è di più rasserenante e tranquillizzante del placido ruminare di un bovino? 
Comunque,en passant una considerazione che non sono mai riuscita ad esimermi dal fare:va bene che tra maledetti ci si capisce,e caspita se era una famiglia numerosa e piena di individui problematici e complessati (anche giustamente,per carità),ma possibile che non si riuscisse proprio ad uscire dal recinto di casa quando si trattava di trovarsi un compagno?

giovedì 11 febbraio 2021

Tantissimi auguri sensei

 

Due giorni fa ha compiuto 70 anni uno degli esseri umani a cui sono più affezionata e tra i più importanti della mia vita anche senza averlo mai conosciuto di persona,ma solo attraverso pagine e pagine piene di poesia,sentimento,purezza e allegria.
Non ho niente che valga abbastanza da regalare a chi negli anni mi ha dato tutto questo attraverso storie che sono nel mio cuore,solo un grazie dal profondo del cuore,e l'augurio sincero di conservarsi in salute per tanti e tanti anni ancora.

Citazioni #19


Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro.


- Umberto Eco

E una vita,per quanto lunga, movimentata e avventurosa,è davvero troppo poco.

domenica 7 febbraio 2021

La saga del Valzer

 

Quest'oggi dall'archivio delle recensioni per il fu Lovely Manga viene fuori la saga del Valzer di Chiho Saito, composta da Valzer in bianco e dal Valzer delle magnolie,più due capitoli apparsi nei volumi unici Notturno di lillà e Serenata di tuberose.
Ormai penso di essere arrivata quasi agli sgoccioli anche con questa operazione,non avendo letto praticamente più nulla di nuovo sul versante manga,ma sicuramente qualche coniglio troverà il modo di saltare fuori dal cilindro anche in futuro,per intanto buona lettura.
 
(va detto per completezza d'informazione che la trama seguente non è ritenuta soddisfacente dalla scrivente,e che non sarei in pace con la mia coscienza senza quanto espresso qui )



Trama:
Valzer in bianco
Giappone,decimo anno era Showa (1935).
Koto Aoki è una sedicenne studentessa orfana di madre,impegnata inoltre ad aiutare l'anziano padre a mandare avanti la piccola sartoria di famiglia.La loro situazione economica però è piuttosto precaria,così all'insaputa della ragazza,suo padre le ha combinato un matrimonio con suo cugino Masaomi Kidoin,erede di una delle famiglie più illustri della città e ufficiale della marina giapponese.Malgrado suo cugino sia un giovane di bell'aspetto,Koto non è sicura dei suoi sentimenti per lei,inoltre è sicura che una volta diventata sua moglie Masaomi non le permetterà di realizzare la sua aspirazione di aprire e gestire una sartoria.
A complicare ulteriormente le cose,durante un ballo all'ambasciata britannica Koto in circostanze alquanto rocambolesche fa la conoscenza di William Sagit Aster,giovane ufficiale inglese di origini indiane,che però cospira contro l'Inghilterra per liberare dai britannici la natia India,e tra i due ragazzi nascerà l'amore.

Notturno di lillà
Il volume così intitolato in realtà raccoglie quattro storie brevi,delle quali solo la prima (quella che dà il titolo al volume) riguarda la saga del valzer.
Haerbin-Manciuria,1937
Un anno dopo la fuga della sua fidanzata,troviamo che Masaomi è stato trasferito in Manciuria,e una sera,passeggiando sulle rive del Sungari soccorre una ragazza apparentemente caduta nel fiume.In seguito scopre che si tratterebbe di una principessa cinese,fuggita da un matrimonio combinato con un aristocratico giapponese per placare la popolazione locale insofferente all'occupazione.
Masaomi decide di nasconderla in caserma,facendola passare per un suo servo,ma la ragazza non è chi dice di essere,e dopo essere stata riconosciuta l'attende un tragico destino,al quale lei va incontro sorridendo,felice dell'incontro con Masaomi.

Valzer delle magnolie
Shangai-Cina,1936
Dopo un capitolo che riassume l'arco precedente secondo il punto di vista di Ryuichi Kidoin,fratello maggiore di Masaomi,la vicenda entra nel vivo con l'arrivo di Koto e Sagit nella città di Shangai,dove i due sperano di poter costruire una serena vita insieme;invece sono subito costretti a separarsi,perchè Sagit è richiamato al suo impegno per la liberazione dell'India,che lo porterà a star via per un anno,durante il quale Koto darà alla luce il loro figlio Shin e aprirà una sartoria come desiderava.
Sagit non è ancora tornato quando scoppia la guerra tra Cina e Giappone,ma mentre tutti scappano da Shangai Koto rimane ad aspettarlo,ricevendo nel frattempo la visita di Lord Aster,che vorrebbe portarla via:Koto però ha visto un conoscente in difficoltà ed è andato ad aiutarlo,affidando suo figlio a Lord Aster,che lo porta con sè lasciando un biglietto in cui dice che lo crescerà in India.
Koto esce per inseguirlo,ma s'imbatte in Masaomi,mentre proprio in quel momento arriva anche Sagit,che scopre soltanto allora di avere un figlio,e decide di tornare in India stavolta insieme a Koto per riprenderselo,e Masaomi,che aveva avuto l'incarico di sorvegliare Sagit per avvicinarsi ai ribelli indiani,parte insieme a loro.

Serenata di tuberose
Il volume raccoglie due storie brevi,solo la seconda delle quali,quella che dà il titolo al volume,è legata alla saga del valzer.
Shangai,1938
I fatti risalgono all'anno precedente la morte di Masaomi,quando ormai la sua malattia è ad uno stadio molto avanzato,e lui sa che gli resta poco da vivere:per questo a volte è sgarbato con sua moglie Koto,dalla quale vorrebbe un figlio per continuare in qualche modo a vivere,reprimendo però tale desiderio sapendo che presto la lascerà sola.
Decide perciò di seguire suo padre e sua sorella venuti a prenderlo per riportarlo in Giappone,abbandonando Koto per non farle vivere la sofferenza dei suoi ultimi mesi di vita,cosicchè lei non ha modo di fargli sapere che aspettano un figlio.

Personaggi:

Koto Aoki: la protagonista all'inizio della storia è una ragazza di 16 anni:è orfana di madre,e suo padre,per un debito di riconoscenza verso i Kidoin l'ha promessa in sposa a suo cugino Masaomi,ma lei non ne è molto contenta,perchè pensa che suo cugino abbia accettato il matrimonio solo per obbedienza,e inoltre perchè vorrebbe aprire una sartoria,ma è convinta che il fidanzato,provenendo da una famiglia molto legata alle tradizioni,non glielo permetterebbe.

Masaomi Kidoin: secondogenito della famiglia,quando il fratello maggiore viene diseredato,tocca a lui seguire i voleri del padre,prima arruolandosi nella marina giapponese,poi fidanzandosi con Koto,fidanzamento che lui inizialmente accetta per semplice obbedienza,ma in seguito innamorandosi sinceramente della fidanzata,circostanza che lo porterà a scontrarsi con Sagit.
E' affetto da una grave malattia,che influirà molto sulle sue decisioni e nel suo rapporto con Koto.

William Sagit Aster: ventunenne ufficiale della marina britannica grazie all'influenza del padre,è per metà di origini indiane,ed in realtà agisce come spia nell'esercito per il movimento per l'indipendenza indiana.
Ad un ballo conosce Koto e se ne innamora ricambiato,e non sembra importargli molto che la ragazza sia già fidanzata ad un altro.

Hanako Kidoin: sorella minore di Masaomi,è legata in modo quasi morboso al fratello:come Koto ha 16 anni,e le due sono compagne di scuola.Non sopporta Koto,che giudica assolutamente non all'altezza dell'adorato fratello,perciò farà sempre in modo di ostacolarla e metterla in cattiva luce.

Ryuichi Kidoin: primogenito ventiseienne della famiglia Kidoin,rifiutatosi di seguire i voleri del padre viene da questi ripudiato e cacciato dalla famiglia.Prima di questi fatti,sarebbe dovuto essere lui a sposare Koto,ma il fidanzamento era stato annullato in favore del fratello minore;si affeziona comunque a Koto come persona di famiglia,e la aiuterà in diverse occasioni.

Barone Kidoin: il capo della famiglia Kidoin è una persona molto rigida e legata alle tradizioni,e non tollera la disobbedienza,tanto che quando il suo primogenito manifesta il desiderio di vivere a modo suo e non secondo il progetto paterno,lo caccia di casa.
Ciò nonostante ha molta simpatia per Koto e per il suo spirito ribelle,forse perchè gli ricorda la di lei madre di cui era stato innamorato,ma vorrebbe che rinunciasse all'idea di diventare una stilista.

Lord Aster: il padre di Sagit è vicerè in India per conto del governo inglese.Gode pertanto di notevole influenza,ma non riesce ad ottenere che il figlio abbandoni la causa dei ribelli,arrivando a questo scopo a rapire il nipotino;in realtà è molto affezionato al figlio ed è preoccupato che la sua attività possa esporlo a gravi pericoli.

Simmons: è un tenente inglese che cercherà in tutti i modi di uccidere Sagit,sia per il suo attivismo per l'indipendenza indiana,sia per un morboso interesse nei confronti di Koto.
Gravemente ferito proprio da Sagit durante uno scontro,farà della vendetta su di lui il suo scopo principale.

Manga:

Editore giapponese: Shogakukan (Flower Comics)
Storia e disegni: Chiho Saito (さいとうちほ)
Editore italiano: Star Comics
Prezzo: 3.90 euro (Serenata di tuberose 4.20)

Titolo originale: Waltz wa shiroi dress de (円舞曲は白いドレスで)
Titolo italiano: Valzer in bianco
1a ed.: 1990
Tankobon: 4 (conclusa)
1a ed. it.: luglio-ottobre 2004

Titolo originale: Lilac Nocturne (紫丁香夜想曲)
Titolo italiano: Notturno di lillà
1a ed.: 1992
Tankobon: 1 (conclusa)
1a ed. it.: novembre 2004

Titolo originale: Magnolia Waltz (白木蘭円舞曲)
Titolo italiano: Valzer delle magnolie
1a ed.: 1994
Tankobon: 3 (conclusa)
1a ed. it.: dicembre 2004-febbraio 2005

Titolo originale: Koi Monogatari 8 (恋物語)
Titolo italiano: Chiho Saito presenta 8-Serenata di tuberose
1a ed.: 26 gennaio 1996
Tankobon: 1 (conclusa)
1a ed. it.: ottobre 2005

Voto e considerazioni:

Originalità: 7.5
Storia: 7.5
Disegni: 8
Voto Finale: 8

Una delle prime opere della Saito,Valzer in bianco già riflette la preferenza di questa autrice per le trame ad ambientazione storica,sebbene tali ricostruzioni non siano affatto rigorose come sono invece ad esempio quelle della Ikeda,ma fungano piuttosto da cornici ideali per storie molto avventurose,d'altri tempi appunto.
In questo caso lo scenario per i volumi che compongono l'intera saga è quello turbolento che si muova tra Giappone,Cina e India negli anni '30 del Novecento,tra guerre,intrighi,tradimenti e rivolte per l'indipendenza.
La stesura dei vari volumi che compongono la saga copre un arco abbastanza ampio,e ciò determina delle differenze abbastanza evidenti tra un capitolo e l'altro,soprattutto per quanto riguarda Valzer in bianco e Valzer delle magnolie,con il primo che è più 'rosa',in pratica la storia di una donna contesa tra due uomini,e si conclude con quello che è forse il clichè romantico per eccellenza,ovvero la fuga d'amore,mentre nel secondo c'è più azione e avventura,ancora comunque facendo riferimento a schemi abbastanza ricorrenti come rapimenti,sequestri e perdite di memoria.
Soprattutto però viene maggiormente approfondita la psicologia dei personaggi,sebbene questi fossero abbastanza riconoscibili già nel primo capitolo della saga;tuttavia nel seguito diventano maggiormente chiari i loro sentimenti e moventi,favorendo nel lettore maggiore empatia e coinvolgimento emotivo.

Link

http://buronzu.blogspot.com/
blog in spagnolo dedicato alla mangaka,e soprattutto ad uno dei suoi ultimi lavori.

http://lauriefan.altervista.org/saito/
fanlist dedicata a Chiho Saito e alle sue opere

https://digilander.libero.it/kikicollective..._saito/walz.htm

giovedì 4 febbraio 2021

Yoshiki Nakamura

 


Yoshiki Nakamura è una mangaka giapponese,nata il 17 giugno 1969 nella prefettura di Tokushima;è del segno zodiacale dei gemelli,ed il gruppo sanguigno è di tipo B.
Il suo debutto come mangaka è avvenuto nel 1993 con lo shoujo Yume de Au yori Suteki,pubblicato sulla rivista Hana to Yume della Hakusensha.
In Italia è conosciuta per lo shoujo manga Tokyo Crazy Paradise,pubblicato da Star Comics,ma interrotto al sesto volume su 19 per scarse vendite,mentre il suo manga più famoso,Skip Beat!,pubblicato dal 2002 dalla casa editrice Hakusensha e tuttora in corso con 46 volumi finora all'attivo è in procinto di sbarcare sui nostri scaffali grazie alla casa editrice Magic Press,che ne ha annunciato la pubblicazione a partire dalla primavera 2021.
Autrice soprattutto di commedie shoujo,il tratto è abbastanza caratteristico,con volti triangolari per gli uomini,ovali per le donne,occhi grandi e corpi allungati.

Opere:
Yume de Au yori Suteki 1993 1 volume-concluso
MVP wa Yuzurenai! 1994 7 volumi-concluso
Seiren 1994 1 volume-concluso
Tokyo Crazy Paradise 1996 19 volumi-concluso
Blue Wars 1997 2 volumi-concluso
Dramatic Love Album 2002 oneshot
Skip Beat! 2002 46 volumi-in corso



Link:
sito ufficiale Skip Beat!
www.hanayume.com/skipbeat/index.html
intervista con l'autrice
www.hakusensha.co.jp/comicate/comi_no59/nakamura/