sabato 10 luglio 2021

1979-2021

 

 

Sii riconoscente per tutto quello che
si manifesta nella tua vita.
Sii pieno di stupore e apprezzamento
per tutto quello che vedi.
 
Wayne W. Dyer

lunedì 14 giugno 2021

lunedì 17 maggio 2021

Momento Revival #18: Lo strano mondo di Minù (Cristina D'Avena,1985)

 

Serie animata del 1983,tratta dai romanzi dello scrittore norvegese Alf Prøysen,diretta da Tatsuo Hayakawa per lo studio Pierrot,con il character design affidato a Kohji Nantsuka e con le musiche di Tachio Akano,si compone di 130 episodi della durata di 7-8 minuti ciascuno,andati in onda originariamente dal 4 aprile 1983 al 9 marzo 1984 sulla rete televisiva NHK, e trasmessi per la prima volta in Italia su Rete 4 dal settembre 1985.

Trama (da Wikipedia):

Minù Pepperpot è una donna sposata, ormai pensionata e non più giovane, ma forte di carattere, che vive in un paesino nella campagna norvegese con il marito, il Signor Pepperpot (un tipo buffo, magro e cocciuto con dei baffoni grigi, che fa l'imbianchino quasi pensionato), il suo gatto, di nome Aceto, e il suo pigrissimo cane, Saetta, sul finire del 1950.

Nel paesello vivono anche 3 discoli, Prezzemolo (in alcuni episodi chiamato anche Andy), Ortica e Rapa, che, di nascosto dai genitori (mai incontrati nel corso della serie, fatta eccezione per Mint, il padre di Prezzemolo), ne combinano di tutti i colori. Di tanto in tanto, all'improvviso e in modo del tutto incontrollabile, la signora Minù diventa minuscola grazie agli strani poteri del cucchiaino magico col campanellino che porta appeso al collo, che tra l'altro è l'unico accessorio che rimane di dimensioni immutate. Inoltre, da minuscola, acquisisce la capacità di conversare con gli animali. Quando avviene questo "disguido" e si rimpicciolisce improvvisamente, la signora Minù si trova alle prese con i problemi quotidiani, che deve adesso affrontare in scala ingigantita. Fare il bucato, preparare il pranzo e dipingere un tavolo diventano imprese apparentemente insormontabili, che lei però riesce ad affrontare con la buona volontà e con l'aiuto dei suoi amici animali. Talvolta, ad esempio, ha a che fare con i topi vichinghi che abitano la sua casa sul tetto, altre volte con i vari animali domestici o del bosco vicino alla sua fattoria; spesso questi animali sono afflitti da un problema, che la signora Minù prontamente riesce a risolvere. Altre volte questi animali sono arrabbiati con la signora Minù, o con gli umani in generale, per come gli uomini agiscono senza tenere in nessun conto l'esistenza di questi esseri più piccoli, e ciò è una tematica che offre spunti di riflessione. Una volta risolto il problema, per magia Minù ritorna normale, e alla fine dell'episodio ripensa spesso alle cose che ha imparato mentre era piccola, sempre con tanta allegria.

Il marito, il signor Pepperpot, dapprima è all'oscuro del fatto che la moglie si rimpicciolisca, ma nel corso della storia scopre il suo segreto e cerca di aiutare Minù a tenere il resto del suo villaggio all'oscuro del suo "problema". Nel bosco Minù conosce Liulai, una bambina molto particolare che ha per amico un piccolo visone bianco di nome Lu e che vive isolata nel bosco. La sua età esatta e le sue origini non sono mai state svelate, ma potrebbe essere una fatina che conosce i cucchiai magici: inizialmente, infatti, solo la bambina è a conoscenza del segreto di Minù.

La storia non ha un epilogo: semplicemente narra le straordinarie avventure di una vecchietta alle prese con un mondo che in un attimo si fa gigantesco, ma che con coraggio e senza mai perdersi d'animo affronta tutte le difficoltà, aiutando anche chi ha bisogno.

venerdì 14 maggio 2021

Hero Heel (Makoto Tateno)

 

Letto in scans circa un secolo fa,all'epoca dell'uscita di Yellow per la fu Ronin Manga,non so se nel frattempo abbia ricevuto una pubblicazione in Italia,ne dubito però. Non ricordavo quasi nulla di questa serie,se non che l'avevo abbastanza stranamente abbastanza apprezzata (in linea di massima lo yaoi non mi entusiasma,i titoli che mi sentirei di promuovere tra quelli che mi è capitato di leggere,quasi sempre di proposito,va detto,si contano sulla dita di una mano).



Trama:
Minami Masaki è un giovane attore a cui viene affidato il ruolo di protagonista in un telefilm di supereroi:sul set tra gli altri conosce Kazuomi Sawada,che nel telefilm interpreta la parte del suo antagonista e viene colpito dal suo talento e dal suo atteggiamento vagamente sprezzante ma molto professionale,perciò decide di mettercela tutta per essere alla sua altezza:una sera per caso vede il suo collega baciare un altro uomo,e da quel momento comincerà a nutrire un interesse sempre maggiore nei suoi confronti,fino ad innamorarsene,ma vistosi respinto proverà a dimenticarlo.

Personaggi:

Masaki Minami: il protagonista è un giovane attore a cui viene offerto il ruolo di protagonista in una serie di supereroi:subito colpito dall'attore che interpreta il suo antagonista,dopo averlo scoperto omosessuale l'interesse via via crescente nei suoi confronti gli faranno capire di essersene innamorato,ma Kazuomi non sembra ricambiarlo,così Minami cercherà di allontanarsi da lui.

Sawada Kazuomi: l'attore che interpreta l'antagonista della storia è una persona molto professionale e che mette molto impegno in quello che fa.Dichiaratamente omosessuale,non sembra corrispondere i sentimenti di Minami,e quando il suo ex partner e amante arriverà sul set,riprenderà la relazione con lui.

Katagiri: arrivato sul set del telefilm come spalla del protagonista,si accorge subito che Minami soffre a causa di Kazuomi,e si offrirà di aiutarlo a dimenticarlo,diventando l'amante di Minami.

Takagi Yorito: ex collega di lavoro di Kazuomi e suo ex amante,recita una piccola parte anche nello sceneggiato di cui sono protagonisti Minami e Kazuomi.Anche se in passato era stato lui a lasciare l'amante,dopo averlo ritrovato gli chiederà di ricominciare.

Manga:

Titolo originale: Hero Heel (英雄と悪漢,L'eroe e il cattivo)
Storia e disegni: Makoto Tateno
Editore: Biblos (il primo volume),Libre Publishing
Tankobon: 3 (completa)
1a ed.: 10 agosto 2005-10 marzo 2007
inedito in Italia


Autrice:

Makoto Tateno (立野真琴) è un'autrice di fumetti giapponese nata il 23 marzo nella città di Toyama.Molto prolifica,ha al suo attivo più di 30 serie,prevalentemente di genere shoujo o Boys Love (yaoi o shounen-ai);ha debuttato come mangaka nel 1986 con Yuraete Tamago Boys,pubblicato sulla rivista Hana to Yume.
E' una delle autrici più conosciute nei Paesi di lingua anglosassone grazie al suo manga yaoi Yellow,ma molti altri suoi lavori sono stati tradotti in inglese,compreso Hero Heel,mentre in Italia è appena stato pubblicato Yellow,a detta della stessa autrice una delle opere a cui è più affezionata,in quanto suo primo BL in più volumi.

Voto e considerazioni:

Originalità: 7
Storia: 7.5
Disegni: 9
Voto Finale: 8

Yaoi dall'intreccio ben costruito seppure con epilogo in parte prevedibile,si può considerare tra i lavori migliori dell'autrice,nonchè di una buona prova per il suo genere,e nonostante la brevità la storia presenta anche un sufficiente approfondimento psicologico dei personaggi,che risultano ben caratterizzati e credibili nelle loro azioni e motivazioni.
Come sempre una nota positiva per i disegni molto gradevoli,Hero Heel si può sicuramente considerare una lettura quantomeno piacevole.


Links:il sito ufficiale dell'autrice (in giapponese)

http://makoto-egg.com/

giovedì 6 maggio 2021

Crossover e finali (molto) alternativi

 

In realtà fuori dall'Italia certi articoli deliranti non hanno avuto alcuna risonanza,per fortuna,aggiungerei,anche se,come si è visto fin troppo chiaramente nei mesi scorsi, purtroppo non esiste praticamente angolo del momdo civilizzato che non abbia assistito all'increscioso spettacolo di come propositi ed intenzioni in se stessi lodevoli,onestissimi e sacrosanti, una volta portati agli estremi  abbiano prodotto esiti completamente folli quando non aberranti.
Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno,e visto che ormai il danno è stato fatto,noi però ci abbiamo guadagnato qualche meme niente male.

lunedì 3 maggio 2021

Prova costume


Ridendo e scherzando intanto una buona parte della stagione è andata,e cis sono buone prospettive che a fine agosto sfoggerò la silhouette (nonchè il colorito) dei simpatici pupazzi di neve dell'illustrazione