lunedì 28 marzo 2011

Ire,così però mi vizi...

La gentilissima Irene ha deciso di elargirmi un altro premio a pochi giorni di distanza dal precedente,ed io più che ringraziarla di cuore,non so come ricambiare (o forse sì? ;));


accetto molto volentieri comunque,quindi passo ai miei doveri di vincitrice,ovvero:
  1. ringraziare e linkare la persona che mi ha premiato (fatto);
  2. raccontarvi sette cose di me...beh,ci provo,ma non so se ne troverò sette,perchè (1)sono una persona molto comune,che non fa niente di particolare (vale come elemento di una descrizione,vero?);2-sono molto golosa,e amo moltissimo i dolci,sono davvero pochi quelli che non mi piacciono (per dire,non me ne viene in mente neanche uno),anche se a tavola ho un sacco di antipatie,a cominciare dall'acqua frizzante;3-amo viaggiare,ma per ovvi motvi non posso farlo spesso quanto vorrei;4-mi piace molto fare fotografie,e ultimamente ho anche seguito un corso sull'argomento,anche se le mie foto non hanno nessuna pretesa artistica;5-col tempo mi sono resa conto di amare molto vivere in campagna,anche se la cosa presenta qualche svantaggio;6-sono piuttosto esigente e selettiva nelle amicizie,e dai falsi amici mi tengo rigorosamente alla larga,il che si accompagna qualche volta ad un pò di solitudine,che comunque sopporto abbastanza bene,anche se non sfuggo del tutto alla malinconia;7-mi piace molto anche passeggiare all'aria aperta;
  3. rigirarlo ad altri 10 blog (sarebbero 15 in realtà,ma trattandosi o di blog già premiati da altri o di persone che pensavo non fossero interessate,facciamo che il premio resta libero,per cui potete anche autoassegnarvelo,e in quel caso se voleste lasciarmi un commento mi farebbe piacere) che seguo da poco tempo ma che considero interessanti e meritevoli,e informarli dell'assegnazione .
La mia scelta è caduta sui seguenti blog,sperando di far cosa gradita:

Il piacere di leggere
Les Chats Noir - Tra Gatti e Fumetti
Cucinare in armonia nel mondo
Beauty and the Beast
LunaShinigami's place
L'Angolino [cose da blog]
COCCINELLEPAZZE Handmade
Le Château Ambulant
Libri e Caffèlatte
Kira monogatari

Ancora mille grazie ad Ire,e buon blogging a tutti ^_^

venerdì 25 marzo 2011

In arrivo un film per Alice in Heartland

Ricominciamo a dare qualche notizia,va...


Sul numero di maggio del mensile B's-Log è stato annunciato che il videogioco Heart no Kuni no Alice-Wonderful Wonder World,sviluppato dalla giapponese QuinRose sarà adattato in un film animato,che sarà proiettato nelle sale cinematografiche nipponiche a partire dal 30 luglio.,in collaborazione con lo studio Asahi Production.
Secondo la casa produttrice del videogioco il film sarà basato su una sceneggiatura originale,in modo da permettere anche a chi non vi ha mai giocato di seguire la trama,e al tempo stesso introdurre una novità per i fan del videogioco stesso.
Di seguito il cast di doppiaggio:

Alice Liddell: Rie Kugimiya
Blood Dupre: Katsuyuki Konishi
Elliot March: Tsuguo Mogami
Tweedle Dee: Jun Fukuyama
Tweedle Dum: Jun Fukuyama
Vivaldi: Yuko Kaida
Peter White: Kouki Miyata
Ace: Daisuke Hirakawa
Julius Monrey: Takehito Koyasu
Boris Airay: Noriaki Sugiyama
Mary Gowland: Kenyuu Horiuchi
Nightmare: Tomokazu Sugita
Joker: Akira Ishida

Prima che in un film,il videogioco è stato adattato anche in un manga,pubblicato in Italia dalla casa editrice GP Publishing col titolo Alice in Heartland;la stessa casa editrice ha inoltre annunciato nel corso dell'ultima edizione del Mantova Comics la prossima pubblicazione di uno spin-off della serie,dal titolo My Fanatic Rabbit,riguardante una scioccante rivelazione sul passato di Elliot.
fonte: AnimeClick

venerdì 18 marzo 2011

Blog premiato,blog fortunato!

Ringrazio di cuore Beauty and the Beast per aver scelto di assegnarmi questo premio (il primo che ricevo *_*),il cui scopo è quello di far conoscere e crescere i nuovi blog,dandogli maggiore visibilità nel web.


Le regole sono:

1. Accettare il premio e scrivere un post nel proprio blog;

2. Scegliere dai 3 ai 5 blog che seguite che siano nati da poco o che abbiano meno di 100 lettori fissi e comunicare loro che hanno vinto;

3. Linkare la persona che ve l’ha assegnato


Io ho scelto di premiare 3 blog che come me non hanno ancora raggiunto i 100 followers, sperando di far cosa gradita e portar loro fortuna:

Aletta on-line
Beyond The Crimson Walls
Storie che mi sono realmente accadute

In bocca al lupo a questi blog e relativi blogger,e a tutti quelli che hanno la gentilezza e la pazienza di seguirmi ;)

mercoledì 16 marzo 2011

Anteprime online per Rinne e A Town Where You Live

Come da titolo,sui siti delle rispettive case editrici si possono trovare le preview di due manga di prossima pubblicazione in Italia.



Rinne

Mamiya è una ragazza che fin da bambina è in grado di vedere i fantasmi. Rinne Rokudo è un suo misterioso compagno di classe dai capelli rossi che lei crede sia un fantasma, in quanto è la sola in grado di vederlo. In realtà, il ragazzo si rivelerà essere mezzo umano e mezzo shinigami (un dio della morte), con il compito di aiutare le anime smarrite rimaste sulla terra a trasmigrare e trovare finalmente la pace. L’incontro fra i due giovani darà inizio ad una stravagante collaborazione che li porterà in giro ad “acchiappare” gli spiriti. Nuovissima storia partorita dall’instancabile “Principessa del manga”, Rumiko Takahashi, che questa volta ci accompagnerà nel mondo dell’aldilà, dove non mancheranno personaggi degni della sua caleidoscopica immaginazione! Una serie assolutamente da non perdere che troverete in tutte le edicole e fumetterie a partire da Aprile!

Disponibile dal 7 aprile per Star Comics al prezzo di 4.00 euro,con il primo volume in offerta lancio a 1.90 euro.

A Town Where You Live

Quando la bella Yuzuki lascia Tokio si trasferisce in casa della famiglia Kirishima – amici di vecchia data del padre – per il giovane Haruto è un vero dramma. Una sconosciuta sta per sconvolgere la sua vita, Haruto teme per la propria reputazione… e per i problemi che quest’ambigua situazione può creare tra lui e Nanami, la compagna di classe di cui è innamorato.
Nella delicata atmosfera della campagna giapponese in primavera, sbocciano dolci sentimenti all’ombra dei ciliegi in fiore. E come la bellezza di questi, altrettanto delicati e fragili… Tra amore, incomprensioni, amicizia e incertezze, inizia l’intricata ma romantica storia di questi ragazzi che scoprono giorno dopo giorno le gioie e i dolori dei primi batticuori.

Prossimamente in fumetteria al prezzo di 5.90 euro,edito da GP Publishing.

martedì 15 marzo 2011

Kimi ni Todoke 2nd - Dichiarazione (decimo episodio)


Con un pò di ritardo ho visto anche il decimo episodio,per il quale in me si era fatta largo la speranza che dopo otto episodi di agonia sarebbe finalmente arrivata la giusta ricompensa,visti anche i tanti commenti positivi e commossi all'episodio.e invece puff...il tanto atteso momento della dichiarazione è stato accompagnato da un attacco isterico in piena regola,del quale personalmente avrei molto volentieri fatto a meno,dopodichè,addio romanticismo...


Insomma,io questi due li trovo veramente pesanti (soprattutto lei,devo dire,e a questo punto penso proprio di dovermi arrendere all'evidenza e convincermi che semplicemente non la reggo più,è più forte di me),tanto che se fosse solo per loro avrei già divorziato da questa serie;invece vado avanti,ormai solo grazie a quel santo di Pin,mentre Sawako e Shota li digerisco in pratica solo quando non sono insieme,ma in definitiva non vedo l'ora che questa tortura finisca.


Davvero però mi domando come si fa a trovare tenera una protagonista che vede solo se stessa e non capisce nulla degli altri,nemmeno di quelli che teoricamente le stanno più a cuore:io la trovo estremamente irritante,forse anche a causa del doppiaggio che hanno scelto di darle nell'anime,che a me non è mai piaciuto,e che anzi arriva a mettermi ansia,per cui anche se di solito si fa il tifo per chi si trova nella situazione di Sawako,in questo caso io proprio non ci riesco,e che trovasse o meno il coraggio di dichiararsi e dunque coronasse il suo amore a me da qualche tempo in qua non importava assolutamente più nulla,aspettavo solo di superare questa fase e andare finalmente oltre,anche se dubito che in questa stagione ci sarà ancora spazio per qualcosa di interessante,uff...

sabato 12 marzo 2011

11 marzo 2011-terremoto di magnitudo 8.9 Richter colpisce il Giappone


Notizie sempre più terribili dal Giappone dopo il devastante terremoto di ieri,seguito dallo spaventoso tsunami che si è abbattuto sulle coste orientali del Paese;mentre la terra continua a tremare violentemente,è confermata la notizia di un'esplosione alla centrale nucleare di Fukushima.
Intanto si parla di 1400 persone morte o disperse nel nordest del Paese,e di più di 1000 feriti
Veramente addolorata per quanto sta succedendo,prego per i giapponesi affinchè quest'incubo finisca al più presto.

EDIT del 16-03: in merito alla situazione ci sarebbero da fare continui aggiornamenti,al momento purtroppo non positivi nè rassicuranti,ma volevo segnalare che in questa pagina ho raccolto un pò d'informazioni e indirizzi per offrire un aiuto concreto alle popolazioni colpite da una così tremenda catastrofe.

Kimi ni todoke-Arrivare a te


Trama:  Sawako Kuronuma è una ragazza gentile e disponibile,e il suo motto è "Una buona azione al giorno";gli altri però ne sono intimoriti per via del suo aspetto 'spettrale',e perchè di lei si dice che veda i fantasmi e che porti sfortuna,inoltre a causa di un errore tutti pensano si chiami Sadako (come la protagonista di un film horror,mentre il suo vero nome significa fresco e piacevole.n.d.r.),e quindi le chiedono scusa in continuazione nel timore di farla arrabbiare,e soprattutto tutti la tengono a distanza.L'unico a trattarla normalmente è il suo compagno di classe Shota Kazehaya,un ragazzo molto popolare in tutta la scuola,che per la stessa Sawako rappresenta l'ideale a cui somigliare.La ragazza quindi rimane colpita dal suo comportamento,e anche grazie all'incoraggiamento e alla simpatia che il ragazzo le dimostra comincia ad aprirsi di più con i suoi compagni di classe,che poco alla volta iniziano a rendersi conto che lei in realtà è una ragazza gentile,e che forse non è così temibile come tutti ritenevano;in particolare Sawako comincia a fare amicizia con Yano e Yoshida,ed è felicissima per questo.
Intanto però qualcuno ha messo in giro delle voci sgradevoli sul loro conto,e si dice che sia stata Sawako a farlo,e nello stesso tempo nella ragazza nasce il timore che starle vicino possa nuocere alle sue nuove amiche e a Kazehaya,e conclude che per il loro bene è meglio che non la frequentino,stabilendo perciò di prendere le distanze,ma presto scopre che tornare al suo isolamento le risulta molto penoso ora che ha sperimentato come ci si sente ad avere degli amici e ad essere trattati con affetto.E inoltre i suoi nuovi amici non ci stanno ad essere messi da parte senza spiegazioni...

Manga e anime: Kimi ni Todoke (in Italia Arrivare a te)è un manga shoujo di Shiina Karuho,pubblicato a partire dal 2005  sulla rivista Bessatsu Margaret della Shueisha.In Giappone la serie è ancora in corso,con 13 volumi finora all'attivo,l'ultimo dei quali pubblicato a settembre 2010;in Italia la pubblicazione era iniziata nel dicembre 2008 a cura della Planeta DeAgostini,che ha portato avanti la serie fino al sesto volume,uscito nel maggio 2009,in seguito al quale la serializzazione era stata sospesa a causa della gravidanza dell'autrice;la pubblicazione italiana però non è ripresa nemmeno quando l'autrice è tornata al lavoro,ma di questa come di altre serie nel frattempo bloccate dall'editore non è mai stato chiaramente indicato il destino.
Nel 2008 il manga ha ricevuto una nomination ai Manga Taisho Awards ed è stato premiato come Miglior manga shoujo alla XXXII edizione del Kodansha Manga Award.
Dall'ottobre 2009 è iniziata la messa in onda dell'adattamento animato della serie,curata dalla Production I.G (Eden of the East, Seirei no Moribito, Ghost in the Shell),con la regia di Hiro Kaburagi (Le Chevalier D'Eon, Welcome to the NHK) e sotto la supervisione di Tomoko Konparu (La maschera di vetro, NANA, Nodame Cantabile), mentre Yuka Shibata (Girl Power) si è occupato del character design.I 25 episodi della prima stagione sono andati in onda dal 6 ottobre 2009 al 30 marzo 2010,e sono stati seguiti da altri 13 episodi,realizzati dallo stesso staff tecnico,in onda dal 4 gennaio al 29 marzo 2011.

Il primo numero di questo manga l'ho preso per avventura in edicola,dove ero entrata alla ricerca di un altro manga che invece non avevo trovato;sorvolando sugli errori di edizione per fortuna quasi tutti scomparsi nel secondo,si è trattato di una piacevole sorpresa.
Certo che la storia in sè non ha niente di originale,anzi nella trama è piuttosto ingenuo e anche abbastanza prevedibile,però trovo lo stesso questo manga semplicemente adorabile e dolcissimo.Magari l'ottimismo della protagonista può apparire esageratamente naif,ma dopotutto un personaggio positivo a dispetto di tutto non è poi così male,e poi confesso che mi fanno morire dal ridere le sue espressioni rese in stile deformed;i disegni sono gradevoli (bellissimi gli sguardi che si scambiano Sawako e Kazehaya) e lo stile particolare.
C'è chi accosta Sawako alla Sunako di Perfect girl evolution (vedi),ma secondo me i due personaggi non hanno molto in comune a parte i lunghi capelli corvini e la carnagione pallida,perchè diversamente da Sunako che sceglie volontariamente d'isolarsi dagli altri e volutamente costruisce un'immagine di sè spaventosa,nel caso di Sawako sono gli altri ad allontanarla a causa del suo aspetto e di alcune voci infondate;Sunako non offre nessuna collaborazione e anzi oppone resistenza ai tentativi dei suoi amici di riportarla nel mondo "normale",è una ragazza profondamente sfiduciata e pessimista,mentre Sawako è una persona ottimista e positiva che cerca,con maggiore o minore successo a seconda delle occasioni,di superare la distanza che la separa dagli altri,senza pensare di arrendersi credendosi perdente e sconfitta in partenza come invece fa Sunako.
Insomma,anche se il plot generale ragazza imbranata+idolo della scuola appare forse banale e scontato,e la storia può essere tacciata di superficiale buonismo,secondo me è un'opera molto carina che merita una possibilità,intanto perchè i tentativi di Sawako di superare le sue difficoltà spesso sono davvero comici,e comunque quasi sempre commoventi,e perchè la popolarità di Kazehaya non deriva dall'essere il più bello della scuola come avviene di solito,ma dall'essere semplicemente un ragazzo gentile ed educato,che si interessa e si preoccupa davvero per Sawako cercando di aiutarla a risolvere i suoi problemi,anzichè snobbarla fino al penultimo capitolo della storia per poi ritrovarsi improvvisamente innamorato perso di lei.
Kimi ni todoke rispetto all'idea che me ne sono potuta fare dai primi volumi è soprattutto una storia sulla difficoltà di esprimere se stessi e i propri sentimenti per far sì che gli altri comprendano ed accettino entrambi,e magari l'autrice potrà non riuscire sempre bene in questo scopo,ma il tentativo vale un incoraggiamento.

martedì 8 marzo 2011

xxxHOLiC

Vediamo un pò se questo post riesce a vedere la luce prima che esca l'ultimo volumetto del manga...




Trama: Kimihiro Watanuki non è un liceale qualsiasi:i suoi genitori sono morti quando lui era bambino,e per questo ora vive da solo,in più ha la capacità di vedere gli spiriti,abilità della quale il ragazzo farebbe volentieri a meno,anche perchè non solo è in grado di vederli,ma in qualche modo gli spiriti sembrano attratti da lui e gli rendono la vita molto difficile.
Un giorno apperentemente come tanti è proprio alle prese con alcune di tali creature,che scompaiono all'improvviso nel momento in cui lui poggia la mano su uno steccato lì vicino.
Alzando lo sguardo sorpreso,si ritrova davanti una costruzione piuttosto bizzarra,e mentre sta osservandola,all'improvviso le sue gambe cominciano a muoversi per conto loro e lo conducono all'interno,dove,accompagnato da due bambine,si ritrova al cospetto di una bellissima donna,che si qualifica come la strega Yuuko Ichihara,in grado di esaudire qualsiasi desiderio,dietro adeguato compenso.
Anche se poco convinto,Kimihiro dichiara che il suo desiderio sarebbe che certe presenze smettessero di perseguitarlo,e Yuuko risponde che le è possibile esaudire il suo desiderio,ma che in cambio lui dovrà lavorare nel negozio fino a quando lei non stabilirà che il prezzo per aver esaudito il suo desiderio non sia stato pagato,ed è così che Yuuko Watanuki entrerà in contatto con diversi personaggi,mentre avrà modo di fare molte esperienze e ricevere numerosi insegnamenti.

Manga e anime: xxxHOLiC (ホリック Horikku) è un manga seinen scritto ed illustrato dal gruppo di autrici giapponesi note col nome di CLAMP:pubblicato dal febbraio 2003 al marzo 2010 in capitoli settimanali sulla rivista Young Magazine della Kodansha,nel giugno 2010 è passato sulla rivista mensile Bessatsu Shonen Magazine,che lo scorso 9 febbraio ha visto la pubblicazione dell'ultimo capitolo del manga,la cui pubblicazione in volume si concluderà invece col numero 19,in Giappone in vendita dal 9 marzo2011.
In Italia è pubblicato da Star Comics dal febbraio 2007 con cadenza trimestrale sulla collana Fan,per questo mese è prevista l'uscita del 18mo volume,mentre il 19mo ed ultimo numero sarà pubblicato nel luglio prossimo.
Il manga è stato adattato in due serie anime,intitolate xxxHOLiC ed xxxHOLiC Kei,di 24 e 13 episodi rispettivamente,realizzate dallo studio Production I.G.e dirette da Tsutomu Mizushima,andate in onda sulla rete TBS rispettivamente dal 6 aprile al 28 settembre 2006 e dal 3 aprile al 26 giugno 2008.
Il 17 febbraio e il 23 giugno 2009,con il 14mo e 15mo volume del manga sono stati rilasciati due OVA della serie (Original Video Animation) di 27 minuti ciascuno dal titolo xxxHOLiC: Shunmuki,mentre il 23 aprile 2010 è stata la volta di un'OVA intitolato xxxHOLiC: Rou,uscito insieme al 17mo volume del manga;è previsto un ulteriore OVA della serie,che uscirà in edizione limitata insieme all'ultimo volume del manga,il 9 marzo 2011,e s'intitolerà xxxHOLiC: Adayume.

Beh,visto che questo sembra ormai diventato un blog a tema,tanto vale spendere anche due parole di presentazione per il trip del momento,cominciato in realtà qualche mese fa,dopo aver scoperto che questa serie aveva anche un adattamento animato,che contrariamente al manga non presentava legami particolarmente stretti con Tsubasa,serie alla quale avevo provato ad avvicinarmi ma che non avevo trovato di mio gradimento.
L'anime di Holic invece  mi è piaciuto subito moltissimo,anzi sempre di più ad ogni episodio,quindi una volta guardato anche l'ultimo episodio,ho deciso di dedicarmi al recupero del manga,che in breve tempo è diventato una delle mie serie preferite,per le tematiche trattate e per il modo di affrontarle,per le atmosfere,per il carisma dei personaggi e per i profondi e commoventi rapporti che tra tali personaggi s'instaurano.
Tanta perfezione non poteva durare,e infatti su questo manga si è abbattuta la mannaia di uno dei peggiori finali che io abbia mai visto,brutto non in una prospettiva estetica,all'interno della quale anzi mi secca ammettere che ha perfino dei meriti,peccato che vanifichi tutta la costruzione dei primi 15 volumi,con quei personaggi che avevo tanto amato che diventano praticamente irriconoscibili,e quella storia così affascinante che si svuota del significato che fino a quel momento sembrava avere:perdipiù,cosa che se possibile mi fa ancora più arrabbiare,data la fatica fatta per arrivare in fondo,il famoso e famigerato crossover con Tsubasa finisce col risultare completamente inutile e fine a se stesso,se non semplicemente dannoso per la storia,visto che le questioni rimaste irrisolte al termine di quest'ultimo continuano a rimanere tali,per cui,se determinati elementi dovevano rimanere senza spiegazione così come poi è stato,semplicemente si poteva evitare d'introdurli,e in breve,trattasi di finale tristissimo e deprimente,che magari chiude con una certa coerenza l'arco finale,ma si dimentica completamente di 15 volumi abbondanti.
Nonostante questo,e per quanto sia convinta che una serie così bella meritasse una più degna conclusione,laddove invece il mancato coronamento della storia lascia un bel pò di rimpianti e d'amaro in bocca,non mi sento affatto di cassare in toto quella che per me resta comunque una serie molto bella e molto valida,con dei personaggi meravigliosi e assolutamente indimenticabili.
Tant'è che,se sull'onda dell'irritazione e della delusione post ultimo capitolo avevo per un attimo considerato di risparmiarmi gli ultimi due volumi per boicottaggio e per non rincarare la dose,in pratica non mi riesce proprio di staccarmi anzitempo da questa serie...Insomma,Holic non è un titolo,come a prima vista e logicamente si potrebbe pensare,è una vera e propria minaccia:aggiuntgetelo come suffisso di una qualsiasi parola,ed ecco che l'avete trasformata in una dipendenza...

lunedì 7 marzo 2011

Nuovo template

Mi è dispiaciuto parecchio abbandonare la versione cioccolatosa del blog,che tra l'altro sentivo particolarmente congeniale alla mia natura,ma per non arrugginire ogni tanto un cambiamento è necessario,quindi largo al template dedicato alla festa di S.Patrizio,scelto principalmente per portare una ventata di colore ed allegria,e perchè se chiamata magari un pò di fortuna arriva,e poi anche perchè solo quest'anno il 17 festeggiamo anche in Italia,e una festa secondo me non è tale se non si esce dagli schemi della routine.

Data la premessa,si capisce credo la mia posizione circa la polemica se lavorare/andare a scuola o meno il 17 marzo di quest'anno:mi chiedo,com'è che gli irlandesi possono festeggiare il loro santo patrono tutti gli anni,e noi non possiamo concederci un misero giorno solo per una volta per celebrare come si deve i 150 anni della nostra Nazione?
Peggio ancora,sembra che per l'occasione sia stata bandita una gara per la trovata più idiota,patetica e meschina tramite la quale giustificare la pretesa di non festeggiare:ed è così che,per esempio,esponenti della Lega Nord vanno sostenendo che il 17 marzo si dovrebbe lavorare,con la motivazione che il Paese non può permettersi un giorno di vacanza in più in tempo di crisi a fare da foglia di fico alla loro stupida propaganda,dopodichè come se niente fosse propongono di far festa il 29 maggio,chiaramente in questo caso con tutti i crismi,in onore della battaglia di Legnano,combattuta nel 1176,nella quale la Lega Lombarda sconfisse l'esercito imperiale di Federico Barbarossa,difendendo così la libertà dei Comuni dell'Italia settentrionale.
Non si capisce bene come mai,ma a quanto pare far vacanza quel giorno non danneggerebbe l'economia nazionale,a differenza di quanto succederebbe festeggiando il 17 marzo,magari chissà,perchè nei due mesi che intercorrono tra le due ricorrenze la famigerata crisi ce la saremo ampiamente e brillantemente lasciata alle spalle...
Non che la battaglia di Legnano non meriti di essere ricordata e celebrata,è che noi italiani abbiamo una storia piuttosto lunga,e se andassimo a vedere probabilmente troveremmo qualcosa da celebrare praticamente per ogni giorno del calendario,e allora sì che l'economia nazionale comincerebbe a soffrire;la soluzione quindi è individuare una data che sintetizzi nel migliore dei modi la nostra storia,le nostre battaglie,le nostre sconfitte e le nostre vittorie,e a me sembra che l'anniversario della proclamazione del Regno d'Italia soddisfi alla perfezione tale scopo.
E per quanto ritrovarsi connazionali di certa gente tolga quasi ogni voglia di festeggiare,l'Italia resta molto migliore di chi la governa,e in nome dei moltissimi connazionali di cui invece possiamo andare più che orgogliosi e fieri,largo ai festeggiamenti.

venerdì 4 marzo 2011

Harem maschile #1


Favorito n.1: Seishiro Sakurazuka (Tokyo Babylon)

Beh,insomma...
direi che è un'immagine che si commenta da sola:per quanto mi riguarda da quando mi è apparsa davanti convivo con la tentazione fortissima e costante d'infilarla ovunque,cosa che in un paio di occasioni ho anche fatto,per cui,potevo forse esimermi e non inserirla proprio nel mio blog?chiaramente no,e siccome le idee non viaggiano mai da sole (specie quelle dementi),assieme a quella di farne un post è venuta quella di riesumare una trovata di qualche anno fa,appunto quella di un harem costituito da tutti i personaggi maschili a mio insindacabile parere più interessanti...
Ora che mi sono tolta questa soddisfazione,mi auguro che l'iniziativa sia anche di vostro gradimento.

giovedì 3 marzo 2011

Kimi ni Todoke 2nd - Verso te (nono episodio)


 ...un minuto di raccoglimento per la scomparsa della protagonista (prematura?-naaah!),felicemente e tempestivamente rimpiazzata però da una validissima controfigura,arrivata giusto in tempo per evitare che Chizu e Ryu (e Ayane e Pin,e Kent e Kurumi...) si mettessero insieme prima dei protagonisti della storia...peccato,mi sento di dire,però quel che è fatto è fatto,quindi ora rallegriamoci pure del fatto che finalmente la controfigura di Sawako sia riuscita a chiudere quella piattola di pseudo-protagonista nello sgabuzzino delle scope (ovvero il posto che le compete nel mondo),per andare a dichiararsi a Kazehaya...

* quello che sentite in sottofondo è proprio Freddy Mercury,resuscitato per l'occasione:

'We are the champions,my friend...and we'll keep on fighting till the end...' *


Tanto ci voleva?
è sembrato anzi fin troppo facile visti i patemi precedenti,tanto da far nascere il dubbio legittimo e spontaneo che o quelli erano esagerati,oppure il risveglio è stato troppo improvviso e violento,tant'è che ora sono un pò preoccupata,perchè la caduta dal pero dev'essere stata davvero devastante:non è che la ragazza ha riportato danni permanenti?
Mah,è pur vero che più di tanti danni la caduta non poteva fare,e che anzi un simile trauma rappresentava forse l'unica speranza di recuperare una visione e una logica un pò più vicini a quelli comuni per un caso così disperato,che magari da questo momento in poi inizierà a ragionare come una persona (quasi) normale.
Tornando a noi (dopo aver riposto il pupazzetto ventriloquo e bastardo che faccio interloquire quando rischio di commuovermi o di sembrare troppo buona),mi stavo chiedendo a che altezza del manga siamo arrivati a questo punto,ovvero se c'è materiale a sufficienza perchè gli episodi lievitino com'è stato nella passata stagione,giusto perchè non mi parrebbe sensato averci propinato 8 episodi di patemi su 13,per poi far finire tutto a ridosso della dichiarazione tra i due,o sì?
certo,col fatto che il manga sia ancora in corso e che l'anime stesso sia così lento,di episodi in più per vedere qualcos'altro di significativo forse ce ne vorrebbero tanti quanti ne sono serviti per arrivare a questa benedetta dichiarazione,per vedere la quale tra l'altro dobbiamo aspettare il prossimo episodio...mi sa che non ce la possiamo fare.

mercoledì 2 marzo 2011

Mine vaganti




"Quella è la vera me:io la trattengo,quella,PAFF, e mi viè fori."

1 segreto x 2

Cosa succederebbe se un ragazzo gentile e un pò impacciato e una ragazza mascolina e violenta finissero l'uno nel corpo dell'altra?
Ce lo dice Ai Morinaga in questa vivace e divertente commedia degli equivoci...

Trama: Akira Uehara è uno studente liceale dalla vita piuttosto ordinaria:carino,ma fin troppo gentile ed educato,è innamorato di Nanako Momoi,una sua compagna di classe molto carina ma nient'affatto graziosa nè femminile,anzi brutale e manesca,e che non fa nessun caso a lui.
Un giorno Momoi si assenta da scuola,e Uehara si offre di andare a casa sua a portarle i compiti;una volta arrivato però sembra che in casa Momoi non ci sia nessuno,ma tirando una corda Akira si ritrova nel laboratorio del nonno di Nanako,Manzo Momoi,squinternato scienziato dalle invenzioni che non funzionano mai:stavolta sembra intenzionato ad usare Nanako come cavia in un esperimento per rimpicciolire gli umani,ma qualcosa (ovviamente) va storto,ed è così che le personalità di Nanako ed Akira vanno a finire l'una nel corpo dell'altro;impossibile per il momento invertire il processo,i due sono costretti almeno per qualche giorno a vivere l'uno nel corpo dell'altro,ma mentre Akira-Momoi soffre moltissimo per questa situazione (pur riconoscendo che la cosa ha anche degli aspetti positivi) ,Nanako-Uehara ci si trova talmente a suo agio da decidere di non voler più tornare indietro,fidanzandosi addirittura con la sua migliore amica,Makoto Shiina,mentre dal canto suo Akira deve subire gli assalti del suo di migliore amico,Shinnosuke Senbonji,perdutamente innamorato di questa nuova Nanako così graziosa e femminile,anche se le sue attenzioni non cesseranno nemmeno una volta scoperta la verità,quando anzi suggerisce ad Akira di restare com'è;nei momenti di sconforto però non farà mai mancare il suo sostegno all'amico.

Manga: Boku to kajono no xxx (trad. Il mio ed il suo xxx) è un manga scritto ed illustrato da Ai Morinaga (Il principe papero,Club Paradiso);pubblicato dal dicembre 2000 prima sulla rivista Comic Blade e poi su Comic Blade Avarus della Mag Garden,è stato finora raccolto in 7 volumi ed è tuttora in corso;edito in Italia da Star Comics dal febbraio 2008 col titolo 1 segreto x 2,l'ultimo volume finora pubblicato qui da noi è stato il sesto,uscito a dicembre 2009.

Ero piuttosto scettica nei confronti di questo manga,tant'è che pur avendo già da qualche mese i primi cinque volumi della serie,mi sono decisa solo dopo qalche tempo a dargli uno sguardo,soprattutto per via della delusione targata Il principe papero.
Sorprendentemente invece
1 segreto x 2 mi è piaciuto molto,forse perchè l'umorismo in questo caso è giocato su aspetti meno paradossali,anche se pare proprio che il divertimento principale dell'autrice sia torturare i protagonisti maschili;in Boku to kajono infatti,mentre Nanako si sente subito a suo agio nei nuovi panni maschili,Akira vive con molto disagio la sua nuova condizione femminile:quello che soprattutto lo fa soffrire è rendersi conto di come la sua personalità sia apprezzata ora che ha l'aspetto di una ragazza,e al tempo stesso che Nanako nei suoi panni è molto più apprezzato come uomo di quanto lo fosse lui,anche dalla sua stessa famiglia,insieme al fatto che anche se adesso lui e Nanako condividono un segreto di tale portata,la ragazza non sembra far caso a lui più che in passato,mentre lui continua ad esserne innamorato,pur se spesso e volentieri ferito dalla crudeltà di lei.
Dietro i toni di una vivace commedia insomma,una velata critica sembra dunque appuntarsi contro gli stereotipi di virilità e femminilità,che portano a classificazioni troppo rigide alle quali le persone possono faticare ad aderire,da qui il disagio di Akira nel vedersi apprezzato come ragazza per via del suo carattere gentile,mentre la stessa soddisfazione di Nanako in abiti maschili riflette il suo essere anche lei vittima di uno stereotipo,nel suo caso che una ragazza debba essere dolce e femminile,e che se invece è irruenta e aggressiva,allora l'unica via per sentirsi libera di esprimere la sua natura ed essere apprezzata ed accettata passa per l'avere un aspetto maschile.
Assistendo alle avventure di Akira e Nanako poi,e soprattutto alle vicende sentimentali che li vedono impegnati coi migliori amici di loro in versione 'normale',viene spontaneo anche interrogarsi sulla natura dell'amore,se è vero com'è vero che le complicazioni sentimentali coinvolgono persone tra loro molto vicine anche prima,e magari anche da molto tempo,ma che prima del famoso scambio di corpo non avevano mai fatto caso l'una all'altra:e se Makoto non è a conoscenza della verità,lo sono però tutti gli altri,e sia Senbonji che Nanako non si fanno nessun problema rispetto alla mutata prospettiva con la quale vedono i loro migliori amici di un tempo,dimostrando quantomeno che,se una parvenza di 'normalità' aiuta,non è l'aspetto fisico ciò che più conta,tant'è che alla Nanako originale Senbonji non si è mai minimamente interessato,ed ha cominciato a farlo soltanto nel momento in cui ha manifestato una personalità differente,senza peraltro desitere all'apprendere che ad aver preso le sembianze di Nanako è stato il suo amico Akira.
In conclusione,grandi risate ma anche parecchi spunti di riflessione per una commedia divertente e per niente banale.

Kimi ni Todoke 2nd - Rinunciare (ottavo episodio)


Che dire?Kazehaya in questo episodio mi ha fatto tanta pena,anche se forse non tanto quanto Kurumi...considerando un attimo la cosa dal punto di vista delle persone che stanno intorno ai due piccioncini,questa situazione di impasse secondo me è ancora più insopportabile,perchè davvero,è possibile che mentre tutto il mondo sta cercando di metterli insieme,Sawako non trova di meglio da fare che remare contro,e come se non bastasse trova pure il coraggio di fare la vittima?
A me per Kurumi è dispiaciuto veramente molto,lei che in definitiva non mi è stata mai antipatica,tranne alle sue prime apparizioni,quando mette in giro delle false voci su Sawako;da quando è venuta allo scoperto però si è rivelata una persona sempre estremamente leale,e soprattutto sinceramente innamorata di Kazehaya,al punto che finisce con l'andare contro il suo stesso interesse cercando di far aprire una buona volta gli occhi alla sua rivale pur di non vederlo soffrire ancora,ed è logico quindi che ce l'abbia con chi,gettando al vento e calpestando una fortuna che a lei è stata negata,da qualche tempo in qua va avanti ad ammorbare chiunque le capiti a tiro con paturnie autoprodotte,quando decenza vorrebbe che la piantasse una buona volta...

Che poi io mi chiedo,da dove verrà mai una maniera tanto distorta di ragionare e d'intendere i rapporti interpersonali?i suoi genitori mi sembrano persone abbastanza normali,siamo sicuri che non sia un'aliena?
Forse no,forse non è un'aliena,è semplicemente troppo concentrata in se stessa:c'era bisogno che andasse Kurumi a dirle che aveva ferito Kazehaya,possibile che non se ne fosse resa conto?
sempre lì a pensare 'cosa dovrei fare?','cosa dovrei dire?','avrei fatto meglio a dire così,avrei fatto meglio a fare cosà'...
che lagna ragazzi,tra l'altro costei ha spontaneità zero,e intanto,per non essere lei capace di guardare un millimetro oltre il suo naso,tutti quelli che la circondano sono così giù e preoccupati;e dire che all'inizio mi faceva anche sorridere quando,invece di dire ai suoi compagni che si stavano sbagliando e che lei non era in grado di vedere proprio un bel niente (appunto,nemmeno quello che ha grande e grosso davanti agli occhi,figuriamoci spiriti e fantasmi...),si preoccupava di non riuscire ad essere all'altezza delle loro aspettative:ehm,tesoro,perchè non scendi un attimo dalla tua nuvoletta e ti rendi conto che è a causa di certe dicerie se finora tutti si sono tenuti alla larga da te?lo vedi sì o no che quando fai le cose senza pensare,ovvero senza applicare la tua logica distorta,i rapporti con gli altri vanno subito molto meglio?e quando farai 2+2 e ti renderai conto che è proprio il tuo modo contorto di (s)ragionare che ti allontana dagli altri?
Altri che per la cronaca sono assolutamente nel giusto pensando che bisognerebbe farle un esorcismo,solo che andrebbe fatto contro la sua stupidità;già che ci siamo,giriamo pure il coltello nella piaga di quel povero ragazzo...Ayane e Chizu avrebbero dovuto metterle una camicia di forza,invece che portare via Kent...e povero anche lui,va bene che Sawako è una loro amica,ma dopotutto non è mica detto che tutti debbano farsi in quattro a mettere insieme lei e Kazehaya,mentre lei si prende il lusso di non capire un accidente e mandare tutto all'aria;sinceramente ho trovato un pò fuori luogo che se la prendessero con lui,così come aggredire Kurumi:non c'è niente di male a cercare di fare i propri interessi,non è colpa di nessuno se Sawako è una stupida,e si dà anche il caso che non tutti siano dalla sua parte e disposti ad aiutarla;in effetti Kent nel suo essere scemo e insensibile fa un bel pò di danni intromettendosi a sproposito in una situazione che non ha ben capito:è animato dalle migliori intenzioni,è vero,che però a volte non bastano,e finisce solo per peggiorare le cose,che però secondo me sono così complicate soprattutto a causa dell'insensibilità ben più grave di un'altra persona che non nomino nemmeno,una talmente addormentata da farsi dire da Ryu che deve sveglarsi un pò...in un certo senso,un vero genio!


E,per l'ennesima volta,viva Pin:mi fa morire quando prende in giro Kazehaya,ma voglio proprio vedere come sarà lui alle prese coi problemi di cuore ^_^

martedì 1 marzo 2011

Citazioni #5

"Io domando al cielo nient'altro che una casa piena di libri,e un giardino pieno di fiori." (Confucio)

"Io e Clayton ad esempio stiamo insieme già da tre settimane;la prima è stata memoriabile,la seconda...non me la ricordo,la terza è questa,e tutti i nodi vengono al petting..." (Marini/Sabina Guzzanti)

"Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare,finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa." (A.Einstein)

"Diffida di ogni impresa che richieda abiti nuovi." (Thoureau)

"Voi ridete di me perchè sono diversa,ma io rido di voi perchè siete tutti uguali." (Emily the Strange)

"La vita è più facile se si teme soltanto un giorno alla volta." (C.M.Schulz)

"Feel the fear and do it anyway." (Susan Jeffers)

"Se tu non parlassi saresti un normale cretino,invece vuoi sempre strafare." (D'Annunzio)

"Come on baby blue,shake up your tired eyes the world is waiting for you." (Oasis-Let there be love)

"L'amore è come la grazia di Dio-l'astuzia non serve." (Pavese)

"Le famiglie felici si somigliano sempre l'una con l'altra:ogni famiglia infelice lo è in un modo particolare." (Tolstoj-Anna Karenina)

"L'uomo costruisce case perché è vivo,ma scrive libri perché si sa mortale. Vive in gruppo perché è gregario, ma legge perché si sa solo. La lettura è per lui una compagnia che non prende il posto di nessun'altra, ma che nessun'altra potrebbe sostituire." (Pennac-Come un romanzo)

"La risposta non è fuori di te,è dentro di te,e però E' SBAGLIATA!" (Quelo/Corrado Guzzanti)

"E' meglio essere ottimisti e avere torto,che essere pessimisti e avere ragione." (A.Einstein)

"Ama la verità ma perdona l'errore." (Voltaire)